×
BENVENUTE E BENVENUTI SUL NUOVO LILACHAT!

SE SEI UN UTENTE DEL "VECCHIO" LILACHAT

Dire al mio partner di essere S+?

  • chinea
  • Avatar di chinea Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
13/03/2020 10:16 - 23/06/2020 09:29 #1 da chinea
Dire al mio partner di essere S+? è stato creato da chinea
Salve a tutti, ho scoperto di essere s+ da circa un anno, dopo solo 3 mesi dall infezione e per fortuna viremia e cd4 sono tornati subito a livelli standard. L'infezione mi è stata trasmessa dal mio ex, unica persona con cui ho fatto sesso non protetto. Con questo ragazzo ho smesso di starci da qualche mese, e non per la trasmissione, ma per i suoi continui tradimenti e comportamenti di sesso poco 'sano' nonostante ancora non avesse viremia azzerata. Questa persona dopo essere stato lasciato da me ha cercato di mettere in giro voci sulla mia positività. Nel frattempo ho conosciuto un ragazzo con cui ho rapporti protetti ma lui non sa nulla di me,  ho paura di espormi e. che possa scoprire la terapia. Nessuno sa di me, nemmeno a casa, solo chi mi ha infettato. Spesso mi assale l ansia per questo ragazzo, vorrei essere sincero ma ho paura di non essere compreso. Cosa cambierebbe effettivamente se glielo dicessi, cioè mica non lo infetterei? Già non sono infetto. La mia sieropositività vorrei condividerla solo quando avro almeno la sensazione di avere un rapporto serio e duraturo con una persona, la quale sceglierà. Per ora ho solo timore che possano prendersi gioco di me, che un dettaglio così delicato si sappia e mi venga usato contro. Voi cosa fareste? Non mi accusate, piuttosto aiutatemi. Io vi ascolterò. 

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13/03/2020 16:51 #2 da VERO
Risposta da VERO al topic Dire al mio partner di essere S+?
Viremia non rilevabile uguale sano come un pesce .Non si trasmette il virus . Risparmiati di dire al tuo partner della tua sieropositivita'-

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
18/03/2020 14:51 #3 da Stef
Risposta da Stef al topic Dire al mio partner di essere S+?
Confermo in piena regola quanto detto sopra da Vero utente esperto.
Se hai la viremia non rilevabile e in più fai terapia con antiretrovirali, non potrai mai infettare nessuno perchè il virus c'è ma è bloccato e non può riprodursi; in pratica sei uguale a qualsiasi altra persona.
Stai tranquillo e auguri.
Stefano

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
31/03/2020 22:41 #4 da Raid81
Risposta da Raid81 al topic Dire al mio partner di essere S+?
La mia esperienza è molto simile alla tua. anche nel mio caso sono stato infettato dal mio ex. L'ho lasciato per il tradimento e solo dopo, dall'associazione donatori, ho scoperto di aver e l'hiv. Avevo oltretutto iniziato a vedermi con un altro ragazzo ed ero terrorizzato dall'idea di averlo potuto infettare. Fu la prima persona alla quale l'ho detto e stiamo insieme da 5 anni adesso. Anche i famiglia lo sanno, ho iniziato da mio fratello che ha attutito inizialmente il colpo ai miei. Trovo che sia opportuno che qualcuno sappia della tua condizione, dei farmaci che prendi, quali siano e dove li tieni...perché le cose nella vita non si possono sapere e si potrebbe avere bisogno di aiuto, Detto ciò quanto dicono VERO e Stef è assoluta verità, finché la carica virale resta non rilevabile, quindi è solo una tua scelta; ma ti chiedo...a distanza di anni se il tuo ragazzo lo verrà a scoprire non pensi che reagirà male dal momento che gli hai nascosto una cosa così importante della tua vita?
In bocca al lupo per tutto.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • chinea
  • Avatar di chinea Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
02/04/2020 22:19 #5 da chinea
Risposta da chinea al topic Dire al mio partner di essere S+?
Ci penso ad una sua ipotetica reazione, e come. Spesso ho avuto la tentazione di dirlo, ma mi frena il fatto che possa diffondersi la cosa, sebbene sembra un ragazzo discreto, ma comunque giovane e che ne incontrerà di persone. Se penso questo è perché non reputo ancora la nostra una vera storia, se dovessi capire che è la persona della mia vita penso glielo direi. Sono molto confuso,molto Spaventato, spesso scoraggiato e vorrei farla finita. I giorni si alternano, comincio a considerare gli effetti collaterali che i farmaci possano avere sull umore. Mi chiedo un sacco di cose a cui mi risponde frettolosamente il medico ogni tot. mesi. Non so ad esempio quanto è probabile avere una farmaco resistenza, ammesso che si assuma regolarmente. Non so se la mia aspettativa è realmente simile a quella di un s-. Non so, la vita è realmente così 'tranquilla' come me la fanno passare in ospedale? 

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
04/04/2020 21:37 #6 da VERO
Risposta da VERO al topic Dire al mio partner di essere S+?
L'unica rottura di scatole per un sieropositivo ,sono le visite. gli esami del sangue e il ritiro farmaci a cadenza regolare .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/04/2020 17:11 #7 da Stef
Risposta da Stef al topic Dire al mio partner di essere S+?
Caro Chinea, è vero che con la viremia non rilevabile e quindi si è / o siamo  sani come un pesce . E' verissimo ed è dimostrato dai scienziati che facendo terapia non si può  trasmette in nessun modo il virus; e quindi dirlo o non dirlo al proprio partner è cosa personale di ogni singola persona.
Personalmente io ogni volta che vedo che una relazione va benino, informo per correttezza, educazione e quant'altro la mia compagna del momentoa, come donna (e le donne sanno mascherare bene le loro emotività) appunto (parlo dell'ultima...) sembrava tranquilla del tipo "non problem" ma poi da lì, e parlo per mie esperienze personali...., il rapporto si iniziò incrinare.
Questa persona di una certa età (matura come me) a un certo punto saputo questo (la mia positività) mi ha detto dopo qualche giorno: "sai ho riflettuto, non te la prendere ma ho bisogno di stare un pò da sola, in caso ci risentiamo". Okey gli ho risposto io.
Dopo due settimane l'ho rivista insieme a un'altra persona, non problem dico io è lei che si è persa me.......mi dispiace ma vado avanti.
Scusa se ti ho disturbato con questo ma è per dire che io personalmente sono sempre sincero in tutto, bene o male.
Pensa se alla persona che ti è accanto non la informi della tua positività e un domani in un modo o nell'altro lo verrebbe a sapere......
Vedi tu, io preferisco sempre essere sincero, chi non è con me vuol dire che non mi merita.
Un saluto.
Stefano.  

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
21/07/2020 21:37 #8 da Clau81
Risposta da Clau81 al topic Dire al mio partner di essere S+?
Dici bene  Raid81 ...si  puo'  anche  non  dirlo....ma  io  non  ce  la  farei  a nascondere una cosa cosi.... a  volte  chi  ti vuole bene  resta  anche  nei  momenti  difficili...CIAO.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
26/07/2020 21:20 #9 da VERO
Risposta da VERO al topic Dire al mio partner di essere S+?
Le storie finiscono alla sola notizia della sieropositivita' . Quindi meglio non dirlo e aspettare che la storia si esaurisca da sé.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
29/07/2020 19:13 #10 da Sole
Risposta da Sole al topic Dire al mio partner di essere S+?
Buonasera,
da un mese ho scoperto insieme al mio attuale compagno che siamo entrambi sieropositivi, non sappiamo da quanto e chi ha "infettato" chi!
Oggi dopo tutte le trafile abbiamo iniziato finalmente la cura.
6 anni fa avevo una compagna stabile, 20 anni di rapporto, e oggi siamo amici, con la quale ho avuto rapporti non protetti in contemporanea all'altro, pochi ma li ho avuti. 
Lei sono sicuro che all'epoca fosse sana, perchè aveva fatto più volte il test per motivi non legati a rapporti sessuali a rischio.
Il dubbio che mi assale e che il mio attuale compagno fosse già sieropositivo all'epoca e non lo sapesse e che io mi sia preso il virus sei anni fa contagiando anche lei.
Ho deciso di dirgli della mia condizione, e di consigliarle di fare anche lei il test.
Cosa ne pensate?
Inoltre il medico che ci segue attualmente insiste nel dire che non c'è modo di stabilire da quando abbiamo il virus, mentre leggo da qui che ci sono persone che sanno da quando sono sieropositivi.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Powered by Forum Kunena