×
BENVENUTE E BENVENUTI SUL NUOVO LILACHAT!

SE SEI UN UTENTE DEL "VECCHIO" LILACHAT

Dubbio masturbazione con piccola ferita sul dito e orale ricevuto

  • dado86
  • Avatar di dado86 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
06/12/2019 20:53 #1 da dado86
Ciao a tutti, ho avuto ieri un rapporto con una ragazza che conosco poco. Il rapporto è consistito in questo. Mi ha praticato a lungo sesso orale scoperto
ed io l'ho masturbata a lungo con la mano 
Il dubbio è legato al fatto che 3 giorni prima mi sono provocato con un coltello un taglio sul dito, piccolo ma molto sanguinante.
quando ho avuto il rapporto la ferita non era più sanguinante già da 2 giorni, però non aveva la vera e propria crosta cioè si vedeva quella che io chiamo carne di colore rosso intenso, il termine medico non lo conosco
Il dito è venuto a contatto con abbondanti secrezioni vaginali. in base alla dinamica che vi ho descritto ho corso un rischio per HIV o altre malattie sessuali? Grazie 

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/12/2019 11:23 #2 da LilaMod
Ciao Dado,
nell’episodio che riporti non hai corso alcun rischio di contrarre l’Hiv.
L’Hiv può trasmettersi per contatto diretto tra liquidi biologici infetti (sangue, sperma e secrezioni vaginali) e mucose o ferite aperte.
Ricevere un rapporto orale non comporta alcun rischio, poiché la saliva non trasmette l’Hiv; è la ragazza che ti ha praticato il rapporto ad aver corso un rischio se le mucose della sua bocca sono entrate in contatto col tuo sperma.
Il contatto tra la pelle e i liquidi infetti non comporta alcun rischio, per questo la masturbazione reciproca è un comportamento sicuro per entrambi. Per parlare di rischio sarebbe necessaria una ferita aperta e sanguinante in quel momento. Per contrarre l’Hiv è infatti necessario che il virus, contenuto nei liquidi biologici, entri nel sistema circolatorio del soggetto ricevente attraverso una porta aperta e solo una ferita aperta e sanguinante consente uno scambio di liquidi tra interno ed esterno e viceversa. Se la ferita non sanguina, come nel tuo caso, il rischio non sussiste.
 

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • dado86
  • Avatar di dado86 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
10/12/2019 18:04 #3 da dado86
Grazie per la risposta però ho un dubbio in merito al concetto di ferita aperta. Come ho scritto il taglio me lo sono procurato 3 giorni prima del rapporto però temo che la ferita non fosse correttamente cicatrizzata. Dico questo perché al tatto sentivo dolore e inoltre qualche ora dopo, per capire se la ferita fosse ancora aperta, facendo molta pressione sul dito usciva una piccola goccia di sangue. Poteva sulla base di ciò considerarsi la ferita ancora una porta di ingresso per il virus? Sono un po' preoccupato anche perché sfortuna vuole che oggi, a 4 giorni dal rapporto, ho sintomi influenzali che so non essere specifici dell'HIV ma uniti all'episodio mi generano ansia

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • dado86
  • Avatar di dado86 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
10/12/2019 18:46 #4 da dado86
Cioè mi sto chiedendo se, nonostante durante il rapporto il dito non sanguinasse, se 3 ore dopo, facendo pressione esce pochissimo sangue, non può voler dire che così come il sangue possa uscire allo stesso modo le secrezioni vaginali possano entrare? Grazie di nuovo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11/12/2019 12:22 #5 da Raid81
Sembra di capire che quanto hai effettuato la masturbazione alla ragazza la tua ferita era chiusa, hai fatto uscire sangue tu riaprendola con la pressione. Quanto al rapporto orale che hai ricevuto non c'è rischio, viceversa quella a rischio era lei. Ma dato che stai somatizzando a questo punto effettua il test e togliti il pensiero.
buona fortuna.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • dado86
  • Avatar di dado86 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
24/12/2019 12:17 #6 da dado86
È quel "sembra" che mi preoccupa

Il test lo farò ma l'attesa del periodo finestra è un problema xké purtroppo si è trattato di un rapporto extra coniugale e nel frattempo ho avuto 2 rapporti non protetti con la mia compagna (perché con lei abbiamo rapporti non protetti da tempo)...non vorrei rovinare tutto per una stupidata anche se moralmente è sbagliato per cui vorrei dimenticare l'episodio e non fare più cavolate ma non riesco a levarmi dalla testa l'ipotesi di aver infettato la mia compagna.

Non avendo competenze mediche non riesco ad essere sicuro che la ferita si possa considerare rimarginata perché se facendo pressione è uscita una piccola goccia di sangue allora non si può considerare una porta d'ingresso del virus? È questa cosa che non capisco e non riuscendo a chiarire questo dubbio non riesco a metterci una pietra sopra

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
04/01/2020 20:27 #7 da Raid81
E' possibile che sia stata la tua pressione a riaprire la ferita che viceversa era chiusa non permettendo alcun passaggio del virus. Credo che già avrai effettuato il test e ti sarai tranquillizzato dal risultato "negativo".
Giusto una puntualizzazione infettare un altra persona con l'hiv rientra nelle responsabilità penali. Ovviamente il tutto va poi appuratamene dimostrato in sede di indagini e di dibattimento oltre al rimorso di aver fatto un danno fisico alla tua compagna rischi di passare anche altri tipi di guai; presta attenzione.
Buona fortuna.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • dado86
  • Avatar di dado86 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
06/01/2020 10:33 - 06/01/2020 10:36 #8 da dado86

Raid81 ha scritto: E' possibile che sia stata la tua pressione a riaprire la ferita che viceversa era chiusa non permettendo alcun passaggio del virus. Credo che già avrai effettuato il test e ti sarai tranquillizzato dal risultato "negativo".
Giusto una puntualizzazione infettare un altra persona con l'hiv rientra nelle responsabilità penali. Ovviamente il tutto va poi appuratamene dimostrato in sede di indagini e di dibattimento oltre al rimorso di aver fatto un danno fisico alla tua compagna rischi di passare anche altri tipi di guai; presta attenzione.
Buona fortuna.


Ho intenzione di fare il test ma nel frattempo sono molto preoccupato, questo perché sono confuso, leggo che serve una ferita aperta e sanguinante ma credo me ne sarei accorto perché avrei trovato i miei o i suoi vestiti con qualche macchia. Leggo però anche che serve cute integra affinché il virus non possa entrare nel sistema circolatorio ma nel mio caso come posso dire che lo fosse se non vedevo la crosta ma un punto di 2 millimetri circa di colore rosso intenso che faceva uscire una piccolissima goccia di sangue alla pressione ?
Ciò che mi preoccupa inoltre sono i sintomi. Pur sapendo che non si può fare una diagnosi sulla base dei sintomi, mi preoccupa il fatto di aver iniziato 4 giorni dopo ad avere un forte mal di gola che poi è sfociato in tosse ed è da 1 mese che la faringite passa per qualche giorno e poi mi ritorna
Vi prego aiutatemi perché sono nel panico, non tanto per me ma per la paura di aver trasmesso il virus alla mia compagna

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
06/01/2020 12:30 #9 da Raid81
Da quello che scrivi non hai avuto questo "rapporto a rischio" il 5 dicembre, è già passato un  mese. Io non credo che tu abbia contratto nulla ed i tuoi sintomi posso pure essere legati all'influenza che è di questa stagione. Hai diverse opzioni ma che si riconducono sempre all'unica cosa da fare...il test! Recati in farmaci e chiedi di un test rapido, esistono quelli che si effettuano con la saliva o quelli con la goccia di sangue bucandoti il dito; nel caso di un "non risultato" o di una positività va comunque effettuato un test con un prelievo del sangue venoso. Altrimenti recati in un laboratorio di analisi, anche privato, e chiedi di effettuare il test, anche a pagamento senza ricetta; specifica che vuoi effettuare un test di 4° generazione. Aspetta l'esito ed ogni tuo dubbio sarà dissipato.
Buona fortuna,

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • dado86
  • Avatar di dado86 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo utente
  • Nuovo utente
Di più
06/01/2020 14:22 - 06/01/2020 14:22 #10 da dado86
Grazie x la risposta. Ho 2 dubbi: i sintomi dell'HIV possono comparire già dopo 4 giorni?
Il test in farmacia non ha periodo finestra di 3 mesi?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Powered by Forum Kunena